venerdì 30 dicembre 2011

Il Sole nel segno del Capricorno



Il giorno 22 dicembre il Sole è entrato nel Segno Zodiacale del Capricorno degno rappresentante della razionalità



Gli appartenenti ai segni di Terra sono caratterizzati da una fermezza fuori dal comune, uno spirito pratico, e volti ad interessi più materiali che spirituali. Una grande prudenza e concentrazione li rende unici fra tutti i segni dello zodiaco.Qualche volta possono sembrare un tantino egoisti ma in fondo al cuore non lo sono affatto.

La qualità Cardinale dona loro tanta attività, energia ed iniziativa.

Saturno governa il segno del Capricorno, ad esso dona la giusta razionalità per affrontare la vita, la conservazione degli ideali e delle tradizioni, una concentrazione autorevole, una costruttività unica nello zodiaco, ma anche, a volte un certo pessimismo e lentazza nell'affrontare le questioni che la vita gli pone di fronte.



Per i nati del Segno:


I nativi del segno del Capricorno sono molto affidabili, schietti, spesso malinconici, spesso indecisi, distratti, ma sono estremamente fedeli. 
spesso la loro vita è piena di contraddizioni e si confondono un tantino diventando vittime di loro stessi e cadere nel pessimismo.
In amore son fedeli e la loro sensualità li fa diventare molto ambiti, ma hanno ancoe una difficoltà ad esprimere i propri sentimenti che spesso porta il partner a sentirsi trascurato (anche se non è assolutamente vero) Hanno un senso molto forte della famiglia d'origine che il partner dovrà "acquistare" nel pacchetto.
Nel lavoro sono  ambiziosi e restii alle gerarchie, ma assai rispettosi di esse e portano avanti i compiti a loro affidati con la massima cura.









lunedì 5 dicembre 2011

Lettera a Babbo Natale - di Nicole Dark


Caro Babbo Natale,

credo tu abbia ricevuto già tante lettere e tra tutta quell’enorme corrispondenza ci saranno sicuramente migliaia di richieste per un mondo migliore! 

Un mondo senza guerre, dove la gente si dà la mano, un mondo senza fame per i bambini poveri, un mondo veramente speciale...

Dove le carceri possano essere vuote, perché non ci sono più i cattivi, dove l’ingiustizia non esista, un mondo che non è altro che il ricettacolo della solidarietà. 

Un mondo dove la donna non verrà mai più picchiata e un mondo senza pedofili.

Un mondo dove la ricchezza sia distribuita equamente, un mondo senza astio, invidie, e omicidi. Un mondo senza mafie e senza corruzione.

Un mondo tutto nuovo.

Immagino che per questi doni ti dovrai dare molto da fare, caro Babbo Natale, e sicuramente ti starai già impegnando.

Ma se per caso non riuscirai ad accontentare tutti, non te la prendere, perché la colpa non è tua … ma proprio del mondo, sì di quel mondo tanto vecchio quanto malvagio, quel mondo le cui ingiustizie e i soprusi su gente più debole, lo fa sentire fiero. 

Un mondo in cui sono profondamente radicati l’odio e l’egoismo.Questo vecchio mondo che non tollera la fratellanza, dove il potente fa soccombere il debole, un mondo tanto perverso quanto ingiusto.

Non sgomentarti anche tu, Babbo Natale se udendo le urla di bambini innocenti, maltrattati, abusati, ti senti impotente e riesci a captare anche solo leggendo le tue lettere, la grande angoscia che è dentro di noi.

Non farti delle colpe, se mentre guardi questo mondo arrivato all’eccesso di tutto, nemmeno tu riesci a regalarcene uno diverso, perché gli orrori sono immensi. E non fartene una colpa nemmeno quando osservi i giovani senza nè valori né futuro gettare la loro vita nelle droghe e nell’alcol! 

Ogni sopraffazione non è altro che il peso di un vecchio retaggio che sembra che noi esseri mortali siamo costretti a sopportare sopra le nostre spalle all’infinito...

Quindi, Babbo Natale, non unirti al nostro pianto accorato poiché lo sai anche tu che quel mondo tanto speciale quanto irreale non ci sarà!

Ma non per colpa tua, bensì del mondo stesso, dei suoi dominanti e dei malvagi, che non fanno altro che spingerlo sempre di più, per poi sprofondarlo senza pietà, nelle sabbie mobili della loro corruzione. 

E le sofferenze umane rimarranno tali perché in questo vecchio mondo prevale ancora la legge del taglione delle vendette e mai del perdono. E nonostante gli sforzi e la bontà di tanta brava gente, il nostro mondo, continua a far paura a chi vuol bene davvero agli altri.

Caro Babbo Natale, la mia lettera sarà forse diversa, più misera perché io ti voglio chiedere solo una cosa. Vorrei con tutto il cuore, che si rafforzino all’infinito i nobili ideali di quella gente tanto altruista e buona, e che questa, non si scoraggi mai davanti a ostacoli che spesso sembrano insormontabili … e che quel suo grande amore verso il prossimo non sia vano. 

Un grande amore, quindi di uomini e donne di alto valore, un amore molto raro perché dedicato solo agli altri, e che possa diffondersi rapidamente e al più presto, e come una nuova pandemia, si allarghi a macchia d’olio ovunque, poiché di questo genere di amore, pochissimi hanno ancora sviluppato le specifiche difese immunitarie.


Nicole Dark


Autrice di Demone, acquista e leggi questo capolavoro [CLICCA QUI]
"SABATO: E' ARRIVATO IL MOMENTO DEL TUO SACRO SBALLO! ORMAI FA PARTE DEL TUO STILE DI VITA CHE PERO' NON TI SALVERA' DALLE INSIDIE DELL'ALCOL! SEI GIA' FELICE PERCHE' STASERA TI UBRIACHERAI E TI SENTIRAI DIO! NON IMPORTA SE POTRESTI UCCIDERE QUALCUNO CON LA MACCHINA, NON IMPORTA SE POTRESTI RIMANERE SU UNA SEDIA A ROTELLE! TANTO CAPITA SOLO AGLI ALTRI! POTRESTI ANDARE IN COMA ETILICO! A TE NON CAPITERA' NULLA! NE SEI SICURO? ANCH'IO PENSAVO COSì.ALLORA AGGIORNATI DA CHI HA PASSATO PARTE DELLA SUA VITA ALL'INFERNO E CON TENACIA E' TORNATO PER PARLARE CON TE! "DEMONE" E' LA SUA TESTIMONIANZA , LO HA SCRITTO PER TE!

CIATDM - Minori tra disagio e violenza

Desideriamo rendere partecipi tutti del continuo impegno dell'Associazione CIATDM in favore dei minori.

Martedì 6 dicembre 2011 si terrà un Seminario 
" MINORI TRA DISAGIO E VIOLENZA" 
presso l'Aula Consiliare della Provincia di Lecce. 


Siete tutti Invitati a partecipare.



Leggi la Locandina [CLICCA QUI]