domenica 22 febbraio 2015

CIATDM - Samuele - Una storia, una speranza!


L'amore è notoriamente cieco e spesso da questo sentimento nascono situazioni talmente particolari e strane che ci vorrebbero fiumi di parole per poterle capire e raccontare...ma qui oggi vogliamo ricordare Samuele e la sua mamma Sabrina.

Samuele è un dolce bimbo nato dall'amore di Sabrina per  Abdelhak, un cittadino marocchino che fin dai primi tempi sembrava una persona di sani principi quali la famiglia ed il lavoro.

Con il passare del tempo, dopo varie traversie che qui sarebbe inutile rammentare, i sentimenti si affievoliscono per sparire del tutto e così Sabrina, la mamma di Samuele chiede la separazione, consapevole che ad errare non è stato solo il papà del piccolo ma anche lei!

Un bel giorno, Abdelhak padre del piccolo Samuele, propone per l'ennesima volta di portare con sè il piccolo a Parigi con la scusante di andare a trovare una sorella lì residente....

Una telefonata "sono a Casablanca" è l'inizio della triste storia di Samuele che sottratto alla madre, Sabrina, con un sotterfugio da quel giorno non ha più fatto ritorno a Milano, dove è nato e cresciuto nei primi anni di vita.

Errori di valutazione? Certamente si!

Ma ora è arrivato il tempo di rimediare a tutti questi errori e di riportare a casa il piccolo Samuele che in terra marocchina ha dovuto vivere e vedere situazioni inadatte ad un bimbo di pochi anni. 

Le autorità sia italiane che marocchine stanno seguendo il caso, solo i cavilli burocratici separano questa dolce madre, Sabrina, dal suo splendido figlio: Samuele!

Come si suole dire "la speranza è l'ultima a morire" e noi siamo speranzosi che nei prossimi mesi questi cavilli burocratici vengano superati e che il piccolo Samuele possa tornare a Milano, nella sua casa e che il padre Abdelhak prenda coscienza che non si può sottrarre un figlio ad una madre, che fra l'altro non gli ha mai impedito di vederlo...anzi!



Buona fortuna Sabrina!

Buona fortuna Samuele!












Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.