domenica 29 dicembre 2013

Nicole Dark - Olocausto di una Stella

E' morta al Bambin Gesù di Roma la notte scorsa, la piccola Stella, 9 anni, volata sull'asfalto nello scontro frontale avvenuto giovedì sera guidata da Daniel D., cittadino romeno di 21 anni residente a Nettuno, lanciata ad altissima velocità per un sorpasso a rischio nel traffico del rientro post natalizio. 


Il romeno guidava ubriaco e sotto l'effetto della cocaina. Per lui adesso scatta l'accusa di omicidio colposo.

 I funerali della piccola Stella ci saranno domani nella parrocchia di Santa Barbara a Capannelle, dove la bimba abitava insieme alla sua famiglia. I suoi genitori hanno autorizzato l'espianto degli organi.

Povera piccola!

 Ma tutti noi sappiamo che è colpa nostra! 

Le cronache brulicano di episodi di stranieri che vengono a delinquere qui in Italia senza problemi a causa del buonismo che si è creato soprattutto nel nostro ultimo governo.

E mentre i nostri politici parlano di integrazione, la gente muore per strada per colpa di delinquenti che non rispettano nessuna regola civile.

E’ inutile ripetere che il nostro Paese è il peggiore per le leggi sugli stranieri che come la carta moschicida ne attira tanti, facendo a gara a chi ne ha di più, sembrerebbe. E questo non lo dico io ma la cronaca nera, giacché le pene in Italia sono deboli e la giustizia fa acqua da tutte le parti. Per giunta le carceri scoppiano, quindi, di tanto in tanto, i malviventi si ritrovano liberi. La colpa è quindi dei politici è vero...ma prima di tutto è la nostra. Del popolo Italiano. Finché non vorremo cambiare davvero le cose ...conviene fare "mea culpa".

E la cosa più sconvolgente è che a un ubriaco, sotto l'effetto della droga, con guida spericolata e pure senza patente gli hanno dato l'omicidio colposo! Ma vi rendete conto? L’omicidio volontario NO?

 Ma quanti innocenti dovranno ancora perdere la vita prima che il governo italiano faccia una legge sull'omicidio stradale e prenda provvedimenti contro questa gente, come hanno fatto gli altri Paesi?

Riposa in pace, adesso, piccola Stella, il tuo nome è adeguato al tuo olocausto di povera innocente, costretta a pagare per un governo che invece di tutelare i suoi cittadini, protegge gli stranieri delinquenti.

E prima di concludere, mi rivolgo a voi, cari ascoltatori, invitandovi ad identificarvi, solo per un attimo, nei genitori di STELLA.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.